Prodotti

Suggerimenti

Illuminazione senza stativo - montare i riflettori in location
Scopri gli stupendi scatti professionali realizzati dai fotografi Daniel Norton e Seth Miranda utilizzando riflettori alimentati a batteria e supporti Tether Tools

   

Foto per gentile concessione di Daniel Norton e Seth Miranda

Per il fotografo che lavora in esterni, l’uso di stativi per le luci non è sempre una scelta. Spazio, potenza e altri fattori possono rendere necessario portarsi quella pesante attrezzatura dallo studio.

Per fortuna esistono altri modi per garantire l’illuminazione quando ci si trova a scattare in location. Nel video in basso i fotografi Daniel Norton e Seth Miranda creano bellissimi ritratti professionali con la modella Natalie Scarlett usando riflettori alimentati a batteria e supporti Tether Tools.



Nel video si vedono i due fotografi nella tromba delle scale dello studio di Daniel, un luogo precario dove l’uso di stativi per le luci non funzionerebbe perché si tratta di un’area che va tenuta sgombra, montano una luce principale con softbox a un tubo utilizzando il braccio articolato Rock Solid Master e un morsetto Master Clamp Rock Solid.

Poi Daniel e Seth sistemano un secondo riflettore con gel dietro alla modella per dare maggiore profondità all'immagine usando il più piccolo Kit EasyGrip RapidMount.

Hardware necessario:

Il riflettore softbox è fissato ad un braccio articolato Rock Solid Master tramite un gomito con attacco a slitta  RapidMount e il braccio è montato su un tubo soprastante con un morsetto Rock Solid Master.

Il riflettore con gel che dà profondità dietro alla modella è fissato alla ringhiera con un morsetto EasyGrip Rock Solid e un attacco a slitta  RapidMount.